Pubblicato in G U, in data 1 marzo 2022, il Decreto che introduce misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali.

Di seguito i principali articoli di riferimento:

  • Art 1: Azzeramento degli oneri di sistema per il secondo trimestre 2022

Per quanto riguarda l’energia elettrica è previsto l’annullamento degli oneri generali di sistema per le utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione, per altri usi, con potenza

disponibile fino a 16,5 kW e per le utenze con potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW, anche connesse in media e alta/altissima tensione o per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico.

  • Art 2: Riduzione dell’Iva e degli oneri generali nel settore del gas

Il Decreto prevede l’applicazione dell’aliquota IVA al 5% per le somministrazioni di gas metano usato per combustione per usi civili e industriali contabilizzate nelle fatture emesse per i consumi stimati o effettivi dei mesi di aprile, maggio e giugno 2022. Inoltre l’Arera provvede a ridurre, per il medesimo trimestre, le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il settore del gas fino a concorrenza dell’importo di 250 milioni di euro.

  • Art 4: Contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese energivore

Alle imprese energivore i cui costi per kWh della componente energia elettrica, calcolati sulla base della media del primo trimestre 2022, hanno subito un incremento del costo per KWh superiore al 30% relativo al medesimo periodo dell’anno 2019 è riconosciuto un contributo straordinario a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti, sotto forma di credito di imposta, pari al 20% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2022.

Il credito di imposta è riconosciuto anche in relazione alla spesa per l’energia elettrica prodotta dalle imprese ed in tal caso l’incremento del costo per kWh di energia elettrica prodotta e autoconsumata è calcolato con riferimento alla variazione del prezzo unitario dei combustibili acquistati ed utilizzati dall’impresa per la produzione dell’energia elettrica.

  • Art 5: Contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese a forte consumo di gas naturale

Alle imprese a forte consumo di gas naturale è riconosciuto, a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisto del gas naturale, un contributo straordinario, sotto forma di credito di

imposta, pari al 15% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas consumato nel secondo trimestre solare dell’anno 2022 per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici, qualora il prezzo di riferimento del gas naturale, calcolato come media riferita al primo trimestre 2022 dei prezzi del Mercato Infragiornaliero (Mi gas) pubblicati dal Gestore dei Mercati Energetici Gme abbia subito un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

  • Art 9: Semplificazioni per l’installazione di impianti a fonti rinnovabili

Con questo articolo si sostituisce il comma 5 dell’art 7 bis del D Lgs n 28 del 3 marzo 2011.

In particolare si stabilisce che l’installazione, con qualunque modalità, di impianti solari fotovoltaici e termici sugli edifici o su strutture e manufatti fuori terra diversi dagli edifici e la realizzazione delle opere funzionali alla connessione alla rete elettrica nei predetti edifici o strutture e manufatti, nonché nelle relative pertinenze, è considerata intervento di manutenzione ordinaria e non è subordinata all’acquisizione di permessi, autorizzazioni o atti amministrativi di assenso comunque denominati.