Con la GUUE L 259I[1] del 6 ottobre 2022 l’Unione europea ha adottato il cosiddetto 8° pacchetto di restrizioni nei confronti della Russia.

Per quanto riguarda lo scambio di merci, il Reg. 2022/1904 ha modificato il Reg. 833/2014 introducendo alcune deroghe ma estendendo ulteriormente l’ambito di applicazione delle sanzioni già in vigore; si segnala in particolare:

  • la modifica agli allegati del Reg. 833/2014 per ricomprendere ulteriori beni e tecnologie;
  • il divieto di vendere ed esportare armi da fuoco, loro parti e componenti essenziali e munizioni;
  • il divieto di importare o acquistare prodotti siderurgici sottoposti a trasformazione in un paese terzo incorporando determinati prodotti siderurgici originari della Russia;
  • l’applicazione di contingenti quantitativi per l’importazione di semiprodotti di ferro o di acciaio non legati (di cui ai codici NC 7207 11 e 727 1210).

Si segnala che anche il Reg. 269/2014 è stato ulteriormente modificato, ampliandone l’ambito di applicazione con l’introduzione di nuove persone ed entità negli elenchi dei soggetti listati.

Per maggiori informazioni e approfondimenti si rimanda alla Gazzetta Ufficiale L259I e all’avviso dell’Agenzia delle Dogane del 14 ottobre[2].

[1] La GUUE L259I è disponibile al seguente link: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=OJ:L:2022:259I:TOC

[2]  L’Avviso di ADM è disponibile al seguente link: https://www.adm.gov.it/portale/documents/20182/36461000/AVVISO+PACCHETTO+8.pdf/7cae9d85-27b8-8308-a644-6c0284f2bbf2?version=1.0&t=1665739254021